Associazione Culturale VARZI VIVA
Chiesa di S. Alberto di Butrio
Dal Calendario 1999

L'eremo di S. Alberto di Butrio
( Antonio Di Tomaso)

Ponte Nizza - Località S. Alberto
L'eremo di S. Alberto sorge a 687 m di altitudine su uno sperone calcareo che emerge dal fondo valle.
Delle sue origini non si ha alcuna documentazione storica, ma soltanto vari indizi e la tradizione orale che lo suppongono appartenere alla famiglia dei marchesi Malaspina.
Il documento più antico che ci è pervenuto attesta che nell'anno 1074 l'Abbazia era già esistente.
Attualmente l'Eremo è formato da tre chiese intercomunicanti di cui la navata centrale costituisce la chiesa primitiva dedicata alla Madonna. La chiesetta che porta il nome del Santo fu ricavata erigendo un muro di fianco alla Sua tomba. Il primo ambiente che si incontra entrando è la Chiesa di S. Antonio, detta anche quadrata o vestibolo. E' la più recente, comunque non anteriore al XIV secolo.
Le forme architettoniche sono nel complesso quelle della decadenza romana, con mescolanza di stile bizantino e arabo.
Di notevole interesse gli affreschi della Chiesa di S. Alberto, che costituiscono il più antico documento storico e biografico che possediamo; importantissime le scritte in caratteri gotico-longobardi.